Torna su

#40SSN

Data News: 
Mercoledì, 12 Dicembre, 2018

La Past President Elisa Papino in rappresentanza AITO, ha partecipato alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del ministro della Salute Giulia Grilloall'evento in cui il Minisero della Salute ha celebrato il 40 anni del Sistema Sanitario Nazionale, all’Auditorium Biagio D’Alba di Viale Giorgio Ribotta, 5.

Ecco un breve report scritto dalla collega.

Se volete vedere il tutto: LINK

Cari colleghi,

Ho avuto l’onore di essere presente, su delega del Presidente dell’AITO, il 12 dicembre al convegno celebrativo presso il Ministero della Salute per i 40 anni di istituzione del Servizio Sanitario Nazionale. La presenza del Capo dello Stato, le autorità e tutte le rappresentanze delle professioni sanitarie hanno conferito all’evento una solennità tutta particolare. Vorrei invitarvi a vedere/ rivedere le immagini e le testimonianze, che di questo evento fortunatamente il Ministero ha conservato il video in archivio.

“…Settant’anni fa uomini che non erano d’accordo su nulla , tranne sul fatto di dover andare d’accordo , regalarono al nostro Paese una delle più belle carte costituenti del mondo, che proprio nella tutela della salute trovava il suo aspetto innovativo ponendo l’Italia all’avanguardia anche nel contesto internazionale. La salute infatti, oltre a non essere contemplata fino ad allora nella carta fondante di alcuna altra nazione, viene definita dall’art 32 come un diritto fondamentale, facendo così esplicito riferimento alla carta costituente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità scritta 2 anni prima.. “(*)

E’ dunque l’aver pensato e scritto questo art. 32 della nostra Costituzione Italiana che ha permesso di promuovere nel tempo idee e prassi sempre più a tutela della salute fino ad arrivare al 1978: “…Viene approvata nel 1978 la legge istitutiva del Sistema Sanitario Nazionale che porrà ancora una volta il nostro paese all’avanguardia nel più ampio contesto internazionale….delineando un sistema basato su principi di universalità , equità e uguaglianza ma anche globalità e controllo democratico e con una particolare attenzione alla prevenzione e agli stili di vita. “.. (*)

Mi ha molto interessato l’osservazione di Giorgio Cosmacini, medico e filosofo, storico della medicina e sanità che denunzia un faticoso e continuo lavoro di superamento di conflitti che ha segnato la storia italiana fino ai nostri giorni : “ La nascita del Ministero della Sanità (oggi della Salute) nel 1958 non è un evento scontato. C’è da chiedersi come mai abbia ritardato tanto….C’era per esempio un conflitto di competenza con il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.. .. Ebbene in questa situazione conflittuale si creò nella fattispecie una storia ricorrente …: che una buona idea prima di diventare progetto ci mette del tempo e che il progetto prima di diventare proposta ci mette altro tempo e la proposta prima di diventare legge ci mette tempo ancora. E la legge, da promulgata ad attuata, ci vuole ancora del tempo..”(*)

Penso che le osservazioni di questo esperto calzino perfettamente anche alla storia della nostra professione in Italia. Presenti all’evento anche alcuni degli ex Ministri della Salute, tra cui l’On. Rosy Bindi che ho potuto salutare ricordando con lei una tappa importante per la nostra professione: Il D.M. 17 gennaio 1997 , n. 136 porta la sua firma. 

Elisa Papino

(*)Reportage trasmesso il 12 /12/2012 in occasione della commemorazione dei 40 anni del Servizio Sanitario Nazionale alla presenza del Presidente On. Mattarella, della Ministra On. Grillo, degli ex Ministri della Salute, di autorità e rappresentanti delle professioni sanitarie.

 

Categoria News: 
News